sicilia_18.jpeg
catania.jpeg
logo-le-dune-ns-2
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 

SEGUICI

SEGUICI


facebook
instagram

facebook
instagram

©2024 Le Dune Sicily Hotel | Le Dune Sicily Edu s.r.l. • P.IVA 12740111005

Creato con Flazio.com

©2024 Le Dune Sicily Hotel | Le Dune Sicily Edu s.r.l. • P.IVA 12740111005

Creato con Flazio.com

SUGGERIMENTI

Caro turista,
appena atterrato ti lascerai guidare dalla scia dei profumi inebrianti della nostra terra, dall’aeroporto giungerai presso il nostro hotel ed è da qui che inizierà la tua vacanza in Sicilia.

Il nostro staff ha deciso di darti il benvenuto dandoti dei consigli sulla città che ti accoglie, Catania, la città di pietra scura, che siamo certi ruberà il tuo cuore.

 

Buona permanenza

Piazza Duomo

catania-piazza-duomo-4429592_1920-1024x662.jpeg

Piazza Duomo è la piazza principale della città, costruita dopo il terremoto del 1693 è il fulcro di Catania. Sono tanti i monumenti sulla piazza e adiacenti a essa: la Cattedrale di Sant’Agata, duomo della città, il Palazzo degli Elefanti, sede del Municipio, la fontana dell’Amenano, dalla quale si giunge alla Pescheria, al centro della piazza invece la fontana dell’elefante.

Castello Ursino

castello-ursino-2381882_1920-1024x682.jpeg

Il castello Ursino (Piazza Federico di Svevia) nacque per volere di Federico II tra il 1239 e il 1250, come progetto difensivo, infatti all’epoca sorgeva su un promontorio circondato dal mare. Il castello è simbolo indiscusso dell’autorità e del potere imperiale.

Pescheria

pescheria-catania_bw_2012-10-06_10-02-53.jpeg

La pescheria di Catania è l’antico mercato del pesce, solo provando questa esperienza ci si può rendere conto di quanto pittoresco possa essere questo mercato che può trovare confronto solo nel gemello mercato della Vucciria di Palermo. 

 

I banchi si trovano dall’inizio dell’Ottocento nel tunnel scavato nel Cinquecento sotto il Palazzo del Seminario dei Chierici e le mura di Carlo V, di fronte agli Archi della Marina, un tempo immersi nelle acque del sottostante porticciolo di pescatori oggi riempito e trasformato in verde pubblico.

© Berthold Werner [CC BY-SA 3.0]

Monastero dei Benedettini

monastero-benedettini-fontana_del_chiostro_di_ponente.jpeg

Inserito dall’Unesco nella Lista del Patrimonio dell’Umanità, il Monastero dei Benedettini (Piazza Dante Alighieri, 32) è un gioiello del tardo barocco siciliano. L’ex plesso monastico è stato riconosciuto dalla Regione Siciliana quale Opera di Architettura Contemporanea e dal 1977 è sede della Facoltà di Lettere e Filosofia. È possibile visitare il Monastero ogni ora. Se ti interessa chiedi alla reception che ti fornirà tutte le informazioni.

© Nicolò Arena [CC BY-SA 4.0]

Piazza Stesicoro

catania-anfiteatro_romano_e_chiesa_di_santagata_alla_fornace_san_biagio_-_catania_sicily_italy.jpeg

Piazza Stesicoro è tra le piazze più frequentate del centro storico, la sua posizione centrale e la sua vicinanza con il mercato tipico la “Fera o’ Luni” la rende fulcro della città. Il monumento che troneggia al centro della Piazza è stato realizzato nel 1882 da Giulio Monteverde ed è dedicato al compositore catanese Vincenzo Bellini.

© Leandro Neumann Ciuffo [CC BY 2.0]

Teatro Massimo Bellini

catania_teatro_bellini.jpeg

Il Teatro Massimo “V. Bellini” (Via Giuseppe Perrotta, 12), costruito su progetto dell’architetto milanese Carlo Sada, fu inaugurato nel 1890. Nei cent’anni della sua esistenza questo centro propulsore della vita musicale catanese ha visto passare sulle tavole del suo palcoscenico molti tra i maggiori musicisti dei Novecento come Pavarotti, Corelli, Nucci ecc.

© Berthold Werner [CC BY-SA 3.0]

Villa Bellini

catania-villa-bellini-227233_1920-1024x768.jpeg

Piazza Duomo è la piazza principale della città, costruita dopo il terremoto del 1693 è il fulcro di Catania. Sono tanti i monumenti sulla piazza e adiacenti a essa: la Cattedrale di Sant’Agata, duomo della città, il Palazzo degli Elefanti, sede del Municipio, la fontana dell’Amenano, dalla quale si giunge alla Pescheria, al centro della piazza invece la fontana dell’elefante.